" type="text/javascript"> " type="text/javascript">

Il Gatto Siberiano e Neva Masquerade - Malattie

Le malattie infettive ed ereditarie che colpiscono il gatto siberiano e tutti i gatti in generemalattie gatto siberiano

FeLV malattie infettive gatto FeLV malattie infettive gatto

Malattie infettive feline - FeLV (Feline Leukemia Virus)

La FeLV (Feline leukemia virus) è la seconda causa di morte nei gatti dopo gli incidenti traumatici. La FeLV uccide l’ 85% dei gatti, infettati n maniera persistente, entro tre anni dalla diagnosi. Il virus, comunemente, causa anemia o linfomi, ma, siccome deprime il sistema immunitario, predispone il gatto verso l’aggressione ad infezioni secondarie potenzialmente letali. Comunque, l’esposizione al virus non è una sentenza di morte; infatti circa il 70% dei gatti che vengono in contatto con il virus della leucemia felina sono in grado di resistere all’infezione e eliminare il virus da soli.

 

Il virus della leucemia felina è un retrovirus come quello dell’immunodeficienza felina (FIV) e umana (HIV).  I retrovirus producono un enzima, la transcriptasi inversa, che permette al virus di inserire copie del proprio materiale genetico in quello della cellula che ha infettato, utilizzandola per la riproduzione.

Vi sono due stadi della FeLV:

  • uno stadio primario che si sviluppa durante i primi giorni dell’infezione, durante il quale il gatto sano può sviluppare una risposta immunitaria efficacie ed eliminare il virus;
  • uno stadio secondario caratterizzato da un’infezione persistente del midollo osseo ed altri tessuti. Se la FeLV progredisce fino a questo stadio si può dire che ha passato un punto di non ritorno, in quanto un gatto che raggiunge questo livello d’infezione rimarrà infetto per il resto della vita.

gatto test FIV FeLVIl virus si diffonde  a partir dai gatti infetti, attraverso la saliva, le secrezioni nasali, ma anche attraverso l’urina , le feci ed il latte di gatte infette. Il contagio gatto-gatto può avvenire tanto per un morso, quanto semplicemente leccandosi a vicenda, più difficilmente attraverso l’uso di lettiere e piatti comuni. Il virus della FeLV non sopravvive a lungo al di fuori del gatto, al massimo qualche ora.

I gattini, che non hanno un sistema immunitario ancora totalmente sviluppato, sono molto più a rischio FeLV degli adulti. All'incirca un’esposizione capace di infettare il 100% dei gattini che vengono a contatto con il virus, infetta solamente il 30% dei gatti adulti.

La salute del gatto infetto peggiora con il passare del tempo. I principali sintomi sono:

  • perdita di appetito;
  • perdita di peso;
  • pelliccia in cattive condizioni;
  • linfonodi ingrossati;
  • febbre persistente;
  • gengive pallide;
  • infiammazioni delle gengive e della bocca;
  • infezioni della pelle, delle vie urinarie e del tratto respiratorio superiore;
  • diarrea persistente;
  • epilessia, cambi comportamentali ed altri disordini neurologici;
  • problemi di vario tipo agli occhi;


La FeLV è piuttosto semplice da diagnosticare. Di solito il test FIV e FeLV è fatto insieme con lo stesso stick utilizzano una goccia di sangue.

gatto felv vaccinoPer fortuna esiste anche un vaccino abbastanza efficacie (ma non totalmente) contro la FeLV, che ha una durata di uno o due anni. Il vaccino però ha senso solo se il gatto è libero di andare e venire da casa e quindi a rischio infezione. Se il nostro gatto non esce mai e non viene mai a contatto diretto con altri gatti a rischio, si può tranquillamente evitare. 

 

Last modified on Lunedì, 01 Giugno 2015 16:48

Ultime dal Blog del Gatto Siberiano

Error: No articles to display