Il Gatto Siberiano e Neva Masquerade - Etologia

Etologia e comportamento del gatto siberiano nell'ambiente domesticoMurmur's Eclipse - Gatto Siberiano smoke

Murmur's Eclipse gatto siberiano Murmur's Eclipse gatto siberiano

Comportamento del gatto siberiano - Lo stress domestico Parte 2

La reazione allo stress

Lo stress cronico è una delle cause principali della cistite idiopatica (FIC) che tratteremo con più dettaglio in un prossimo articolo. Mentre lo stress acuto e momentaneo può essere benefico per la sopravvivenza perché porta a fare cose che normalmente non si farebbero, lo stress cronico è tremendamente dannoso per la salute del nostro gatto.

gatto cistite idiopaticaI gatti con la cistite idiopatica hanno un modo differente di rispondere allo stress. Mentre molti gatti, tramite una sorta di meccanismo di rimozione riescono a gestire lo stress, in gatti con la FIC si ha un aumento dell’attività del sistema nervoso simpatico senza un incremento nel plasma del cortisolo e dell’ACTH, causato da un disaccoppiamento dell’asse ipotalamico-pituitario-adrenergico (asse HPA). Questo disaccoppiamento si nota anche in molti umani sottoposti a stress cronico.

Non sappiamo se lo stress cronico porta alla rottura dell’asse HPA nei gatti o se vi è in partenza un asse HPA anormale che porta al cronicizzarsi delle condizioni di stress.

Per fare in modo che un gatto viva bene in compagnia degli umani occorre svolgere un adeguato e appropriato lavoro di socializzazione che deve iniziare dalle prime settimane di vita:

  • Toccare i cuccioli lungo tutto il corpo
  • Sollevarli frequentemente
  • Tenerli gentilmente
  • Socializzarli con molte persone differenti, più di quattro, in maniera controllata e gentile
  • Maneggiare il gattino per un totale di un’ora al giorno ma in sessioni frequenti e brevi
  • Mantenere presente la mamma se ben socializzata e non dimostra preoccupazione quando si maneggiano i cuccioli
  • I compagni di cucciolata incrementano la fiducia dei gattini piccoli; i cuccioli nati da soli tendono ad essere molto più timidi
  • La spavalderia ed il coraggio sono tratti importanti per un gatto socievole e sono caratteristiche che il cucciolo eredita anche dai genitori.

Questo è il lavoro che facciamo quotidianamente con i cuccioli del nostro allevamento per renderli socievoli ed equilibrati nella loro vita domestica insieme all’uomo.

I gatti vivono in gruppi sociali formati da individui relazionati, di sesso quasi esclusivamente femminile. A volte (in effetti molto speso) possono accadere, per le cause più disparate, ma anche senza un apparente motivo, dei conflitti dovuti all’incompatibilità sociale. In questi casi, la risposta finale è sempre la stessa: l’aggressione. Questo perché i gatti, a differenza dei cani che combattono in branco, sono animali che si muovono e cacciano isolati ed i gatti adulti non hanno nel loro repertorio il comportamento sottomesso. Se il conflitto inizia, combattono e colpiscono. Ed i gatti non sono per niente bravi ad uscire da un conflitto una volta iniziato;gatto che soffia le interazioni, nella maggior parte dei casi, una volta diventate tese non possono che peggiorare. Il segno più evidente di un conflitto sociale e di un’estrema incompatibilità è quando i gatti che si incontrano cominciano a soffiarsi e ringhiarsi reciprocamente. Quando questo succede, la battaglia è imminente ed è meglio non mettersi in mezzo se non armati di scopa! Quando iniziano a mordersi e a graffiarsi, cercare di prendere a mani nude uno dei due contendenti significa cercare di ferirsi seriamente.

Ritorna a Comportamento del gatto siberiano - Lo stress domestico parte 1

Vai a Comportamento del gatto siberiano - Lo stress domestico parte 3

Last modified on Mercoledì, 01 Luglio 2015 11:11

Ultime dal Blog del Gatto Siberiano

Error: No articles to display